Seguici su

Martedì, 06 Giugno 2017 15:23

Chi si unisce costruisce … un cuore per la città

Scritto da 

L’evento concorso promosso dall’Azione Cattolica dei Ragazzi

 

Lo scorso 7 Aprile l’Azione Cattolica dei Ragazzi della nostra diocesi ha incontrato le scuole primarie e secondarie di primo grado della città in occasione del concorso “Chi si unisce costruisce … un cuore per la città”, indetto dalla stessa Ac.

Un’occasione pubblica di dialogo sul presente e il futuro della nostra Reggio che ha intercettato, all’esito di un lavoro preparatorio in ciascun istituto scolastico, più di 700 bambini e ragazzi. Un’esperienza di confronto, forte e vera, con i più piccoli organizzata in sinergia con gli amici di APICE, Agenzia di Promozione Integrata per i Cittadini in Europa, e di Libera e patrocinata dal Comune di Reggio Calabria.

Negli scorsi mesi, l’Azione Cattolica diocesana ha invitato tutti gli istituti scolastici del Comune a partecipare al concorso indirizzato alle classi terze, quarte e quinte delle scuole primarie e alle classe prime, seconde e terze delle scuole secondarie di I grado.

Il concorso - evento perseguiva l’obiettivo di aiutare gli alunni a riflettere sul tema della partecipazione e della legalità stimolando un’attenzione sempre maggiore alla cura e alla custodia del nostro territorio e incoraggiando l’impegno per il bene comune della nostra realtà locale.

A tal fine è stato proposto ai ragazzi un percorso preparatorio costituito da 2 tappe: “Prendere l’iniziativa, coinvolgere e accompagnare” e “Fruttificare”. Il percorso, diversificato per i due ordini di scuola, prevedeva la realizzazione di alcuni lavori grafici e manuali: le classi della scuola primaria sono state impegnate nella realizzazione di un fumetto incentrato sul tema della legalità; le classi della scuola secondaria si sono cimentate nella realizzazione di un video spot teso a far emergere l’importanza della partecipazione e della cittadinanza attiva.

L’evento ha visto coinvolti non solo i ragazzi ma anche gli insegnanti e i dirigenti che hanno sposato e promosso il concorso. L’iniziativa, che si è svolta nel cuore della nostra città presso piazza Italia, è stata organizzata in collaborazione con APICE e Libera e ha visto la collaborazione della Polizia municipale i cui agenti, insieme agli organizzatori, hanno interagito con i ragazzi in una giornata di festa e promozione della legalità che ha contagiato anche la cittadinanza.

All’evento sono intervenuti il nostro arcivescovo, Giuseppe Fiorini Morosini, a cui va il nostro grazie per l’affetto e la vicinanza e il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, che ha salutato cosi l’iniziativa: “Oggi a Piazza Italia tanti bimbi hanno indossato le vesti da primo cittadino, grazie all'iniziativa dell'ACR. Hanno dimostrato di avere le idee chiare e le hanno espresse con decisione e purezza. Essere cittadini attivi significa saper partecipare e proporre. Oggi abbiamo raccolto molte idee genuine: dobbiamo essere tutti orgogliosi di questi giovani, che vivono la propria città in modo consapevole e responsabile”.

Il concorso ha visto la produzione di numerosi elaborati alcuni dei quali sono stati anche premiati considerando l’originalità, l’efficacia comunicativa e la realizzazione complessiva finale. Per la scuola primaria sono stati scelti i lavori prodotti dall’istituto comprensivo “Galluppi - Collodi” che verranno pubblicati sui quotidiani locali; la classe vincitrice delle scuole secondarie appartiene all’istituto comprensivo “Cassiodoro – Don Bosco”. Tutte le classi partecipanti hanno ricevuto un attestato di partecipazione.

Altro in questa categoria: « Festa degli Incontri 2017